Berlusconi e il nuovo partito

Era ora, è nato, è nato, dopo attese e paroloni, un partito governato pensa un po’, da Berlusconi. Conosciamo anche il nome “popolo delle libertà” che vuol dire un poco come “qui può entrar pur l’onestà”. “Qui si è liberi di fare, senza ombre o dei sospetti, tutto quello che ci pare basta stare un po’ coperti”. “Non faremo altri … Continua a leggere

Auguri al governo

La politica, oggi, ha odor di delinquenza, e tutti voglion sedere a quella “mensa”; sinistra, destra, centro, ci son tutti, parlan virtuosi ma sono FARABUTTI. Alcuni ministeri, da cambiare, agitano l’acque come si fosse in mare, per non rendere visibili interessi che hanno di soppiatto, o coi “permessi”.   All’Economia c’è Paolo Schioppa che continua a far gaffe d’ogni sorta ha … Continua a leggere

Inquinamento

Chiedo all’uomo, questo pazzo,         sempre in cerca di splendore: “continuando quest’andazzo cosa lasci al successore ?”   “Io adoro questa vita pur nel caos e senza svolta, voglio tutto presto e bene e del futuro non m’importa”.    “Ci penserà chi viene dopo a guarire questo danno,         cureranno questi errori per dirimere ogni affanno”.      “Non avranno nostri aiuti ma … Continua a leggere

L’Ambiente

Religioni, guerre e bombe i cervelli hanno spianati, riempiendo tante tombe di ragazzi sfortunati.   Questo è stato il primo smacco, ma, l’uomo, ancora non si pente, dà la morte con distacco ad ogni forma ch’è vivente. Dove vivono le foche ci si alza e si fa festa per cacciarle dando morte con un rito da “gran bestia”. I delfini … Continua a leggere

…e io pago

Ogni anno, stessa storia tutto aumenta a dismisura pane, pasta, la cicoria e quel prezzo poco dura. “la stagione, una sfortuna” carestia per poca pioggia aumentiam  frutta e verdura da Milano fino a Foggia”. Se, invece piove troppo: “son sciupate le colture, siamo a pezzi, rovinati ogni cosa aumenti pure”. Il petrolio sale a cento ? La benzina gli va … Continua a leggere

…I servizi pubblici

In questa grande baraonda di rincari e vecchi vizi noi che siamo “le merdacce”    ci affidiam anche ai servizi.   In metrò ? Non c’è mai pace, sempre pieno come un uovo    in comune non si tace:    “presto è pronto un tratto nuovo”. Se ti sposti con il treno ogni dì, seguendo un rito, dopo un mese ti ritrovi alla neuro: … Continua a leggere

…I blocchi stradali

“Questo mese, altra sciagura, pei trasporti blocchi in strada:    “se la linea si fa dura        il governo poi si sbraca”.        Ed è quanto poi è successo sindacati col governo han trovato quell’accordo per por fine a quest’inferno. E’ già successo pei tassisti e prima ancor pei benzinai ogni cosa che si vuole dopo il blocco ecco che appare. … Continua a leggere

Evoluzione di un pensiero

Introduzione: Dalla nascita alla morte un giudizio triste e forte attraversa la tua mente, col decesso siamo niente ? cap. 1: il pensiero Il primate intelligente che in millenni è stato serio sviluppò anche la mente per capir questo mistero. Tanti dubbi e gran tormento limitavan la sua vita, poi trovò, un bel momento, una soluzione ardita. “All’istante della morte, … Continua a leggere

I “vecchi mostri”

I governi danno impronta che in TV da sempre vale: “la censura sia lì pronta se qualcuno vuol barare” Alla Rai davan consigli da sembrare imposizioni a parlar mandiam conigli che si piegano “ai padroni”. “Cautela in quel che fate      non si deve dire in rete attenzione a chi votate, perché, poi, la pagherete”. Così fu a Santoro e … Continua a leggere

I “nuovi mostri”

Ho notato un altro danno avvenire oggi in TV interviste non a star ma a assassini o poco giù. Questa danza ormai sfrenata rende divi i delinquenti e li copre di tant’oro, son gli eroi di questi tempi. Se vuoi diventare Vip devi uccidere e negare        per poi chiedere perdono in interviste milionarie. Il messaggio che ci arriva non … Continua a leggere