L’eden

Ricco, splendido giardino, dove tutto era ultimato, e profumo di divino emanava da ogni lato. Lì vivevan due soggetti eva e adamo come nome stavan come begli oggetti. non si sa perché e per come. Non provavan desideri, né bisogni d’altra sorta non avevano pensieri, né uno spirito in rivolta. La loro vera essenza era solo passeggiare tra le piante … Continua a leggere

Il risveglio

Con la mente ed il pensiero ho vagato in largo e a lungo per conoscere il sentiero  dato a firma del demiurgo. Ho sognato “terre, mari, porti antichi, strade nuove” ho studiato libri rari e altre “storie” senza prove. E ho trovato la perfidia nella piovra della fede che per culto ha suggestione e lo ricorda in ogni sede. Qui … Continua a leggere

Una triste realtà

Dal momento del vagito e fino a quando sei fanciullo ogni evento è come invito solo al gioco ed al trastullo. Poi crescendo, all’improvviso, ci si accorge che qualcosa ci trasforma prima in viso poi nel corpo, in ogni cosa. E’ il trascorrere del tempo che sussurra da cattivo: “sei materia e quindi parte di un processo distruttivo”. Camminando nella … Continua a leggere