Alessandro

Caro Ale hai diciott’anni, sei da oggi maggiorenne, allontana dubbi e inganni e vivi in modo più solenne. Prendi in mano la tua sorte, lotta, studia e guarda avanti, avrai dopo, alla tua corte, grandi gioie e molti vanti. Gareggiando pel primato se il successo è negativo, poco male ci hai provato, senza un vivere passivo. Ma l’impegno che avrai … Continua a leggere

sacro & profano

La tv in questi giorni ha ribadito vecchi fini di quei preti che per certo fan violenza sui bambini. Questa storia di soprusi, dove poi si stende un velo ribadisce il mio disgusto per la gente di vangelo. Loro, generosi e attenti, stanno attorno a sfortunati e come lupi, bave ai denti, li ghermiscono affamati. Per questi atti di vergogna, … Continua a leggere

Un connubio … perfetto

Per delibere di legge c’è la camera e il senato. In Italia però regge chi è da sempre celebrato. E’ la chiesa il sacro vello di un potere ormai inquinato non si usa più il cervello ma il pensiero del “beato”. La politica è una corte, che ha paura di lottare, per il dubbio della sorte se tradiscono l’altare. E così … Continua a leggere

Un accanimento poco divino

È la chiesa il chiaro mostro che purtroppo abbiamo in seno ha drogato con l’inchiostro e colpisce col veleno. E così Eluana Englaro sopravvive al suo destino: “solo dio le ha dato vita e può toglierle il respiro” Questo dio tanto acclamato o papa, preti e padri inetti ogni giorno toglie vita, a incolpevoli e bimbetti. Loro sono in piena … Continua a leggere

Ancora tu…

Anno Zero ha propinato, con la solita misura, video scelti in Palestina non l’ebreo e la sua paura. La malvagità più forte, è il delitto di chi epura, dona sempre solo morte, ma è vendetta di paura. C’è il nemico che s’immola molto spesso, in quella terra, e l’ebreo manda al creato con un urlo: “Allah vuol guerra”. Questa terra … Continua a leggere

…. Zero (in condotta)

Trasmissione mozzafiato dov’è al bando la censura e un terzetto scatenato offre al popolo la cura. Silvio marchio di potere è rinnegato senza inchini lo si accusa per dovere, con offese oltre i confini Già all’inizio del programma il Travaglio maldicente, dà l’avvio, con una fiamma, ad un prologo insolente. Poi, il Santoro “canoista”, voga sempre verso un lato molto … Continua a leggere

Una vita da … Silvio

Non temere della vita se ti chiami Berlusconi, hai speranza ben sopita di cambiar le tue “stagioni”. Vivrai sempre nel gran lusso e con tanti soldi in cassa, sarai solo il più discusso per l’invidia della massa. Tante regge per casette e belle donne per i vizi, e anche splendide villette in Sardegna per gli sfizi. Poi, le amanti ben … Continua a leggere