Confessione

Son tornato un po’ a rimarese no chiudono i miei blog voglion che mi dia da farealtrimenti fanno stop. Ma il silenzio così lungonon è stato per pigriziail pensiero solo e pienoera l’ansia e la mestizia. La mia donna, forte e rara,già da un anno o poco più,soffre un male esageratoche ci ha spinti tutti giù. Io ho smesso di … Continua a leggere

La vita di Piero

Sono triste ed avvilito se n’è andato un caro amico era vecchio, stava male ma l’affetto sempre vale. Il suo nome era Pierino ed un perfido destino lo costrinse appena nato a viver solo nel creato. Una zia lo prese in cura e pur avendo ogni premura non poté dargli il calore della mamma, né l’amore. Dopo questa grande jella, … Continua a leggere

La mia famiglia

Mi presento sono Antonio uomo probo, ancor capace in pensione da qualche anno sto invecchiando in santa pace. Nella vita ho fatto molto quasi sempre da sportivo ma a vent’anni, disinvolto ero all’ANAS giulivo. Poi è arrivata un’occasione e così ho cambiato fato, son volato verso un mondo dove il “gioco” era pagato. Respirando, all’aria aperta, ho insegnato a bimbi … Continua a leggere

Alessandro

Caro Ale hai diciott’anni, sei da oggi maggiorenne, allontana dubbi e inganni e vivi in modo più solenne. Prendi in mano la tua sorte, lotta, studia e guarda avanti, avrai dopo, alla tua corte, grandi gioie e molti vanti. Gareggiando pel primato se il successo è negativo, poco male ci hai provato, senza un vivere passivo. Ma l’impegno che avrai … Continua a leggere

Vacanze

Son finite le vacanze e son tornato ai Quattro Mori pochi giorni e molte ansie da spezzare vecchi cuori. Il viaggio con l’aereo, a Lamezia fin da Pisa mi ha donato il volo etereo del low cost di nuova guisa. Poi un’auto noleggiata, alla Hertz “Opel Meriva”, mi ha cullato lungo strada per raggiunger la MIA riva. Il tragitto, un gran … Continua a leggere

A Roberto

Ora è tempo di far festa, celebriamo chi oggi è nato senza attese o altro in testa, festeggiamo mio cognato. Tanti auguri a ROBO il saggio, padre e nonno delizioso, di cultura ha un vasto raggio che dispensa generoso. Sia per te Roberto caro vita dolce e mai più grave, con il blu di un mare raro, ad avvolgerti soave. … Continua a leggere

Mamma

Cara, dolce creatura disponibile e sincera, ci hai portato per la mano dai natali a “tarda sera”. Mamma, mamma, quante volte ti ho cercata. Mi apparivi in un istante pur se stanca ed affannata. Le carezze ed i tuoi abbracci sono stati il nutrimento son cresciuto onesto e sano senza avere mai spavento. Era un’altra la paura che provavo nel … Continua a leggere

La storia di Ciccio

Era figlio di un bravo ferroviere e aveva sentimenti senza appigli, suo padre lo sognava da ingegnere, ma lui voleva “famiglia e tanti figli”. Studiava senza averne voglia fino a quando per una bocciatura gl’imposero “lavora” e un torrente fu la svolta dura. Piangeva per le pietre che portava ma stava zitto, com’un uomo vero, intanto nel cuore si diceva: … Continua a leggere

La mia vita

Gioventù una cosa bella il problema è starci in sella, cavalcar cavalli bianchi senza mai mostrarsi stanchi. Viver da protagonisti e, mai seri, soli o tristi. Si da giovani si è ingordi, vanitosi e molto sordi. Guai se in noi entra il pensiero di respingere il guerriero che da dentro urla e freme, lo seguiamo nella speme di un futuro … Continua a leggere