il lavoro e gli stranieri

Cerchi, allora, gli stranieri
‘chè le razze sono molte
ma la musica non cambia
andrai a vuoto altre volte.

Perché loro al contrario
sono presi dappertutto
impegnati nel lavoro
sia onesto o farabutto.

Proverai, un po’ restio
con le russe o le rumene
ma son tutte, proprio tutte
impegnate.. “a far del bene”.

Rom, curdi e albanesi
anche lor nei nostri lidi,
ma, ormai fan’ società
per…”le droghe e gli omicidi”.

Hai atteso gli immigrati
che ogni giorno alla rinfusa
arrivan stanchi ma felici
tra “Sicilia e Lampedusa”.

Ma non sono regolari,
sono clandestini omessi
e per farli lavorare
ti ci vogliono i permessi.

Non restavan che i cinesi
e veloce andasti in giro,
ma son tutti ben nascosti
a “griffar” senza respiro.

Hai provato in altri mari,
ma son già tutti più avanti,
hanno costi da primari
con i vecchi a fa…”i badanti”.

Vuoi allor la conclusione ?
Lascia stare la tua azienda,
per st’à galla e non fallire
sarà bene…. tu la venda.
Aro

il lavoro e gli stranieriultima modifica: 2007-07-09T19:15:00+02:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo