L’affido

Lo spettacolo abbia inizio
e si accenda la TV
tanto, ormai è sol per vizio
che il pulsante mettiam giù.

Ma la scena che ci appare
con frequenza inaudita
è dei bimbi come un mare
che lasciar stanno la vita.

Con in viso tanti insetti
affamati, tristi e sporchi
succhian delle mamme i petti
con le lacrime negli occhi.

Quello sguardo, come un fiore,
sta appassendo sempre più
mentre volge con dolore
gli occhi al cielo, al suo Gesù:
“Padre Santo, Padre Giusto,
non ti ho chiesto di venire
in questo mondo sfortunato
ma perchè mi dai anche il gusto
di pentirmi d’esser nato ?”

Come fai a restare inerme
nel vedere questa scena
non ti senti come un verme
mentre mangi a pancia piena ?

Ci vuol poco e con l’affido
noi daremo luce a quegli occhi
e un futuro meno infìdo
noi faremo che gli tocchi.
aro

L’affidoultima modifica: 2007-07-09T19:40:00+02:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo