Cosa Nostra

Ogni giorno che la terra si risveglia con il sole altra luce pur s’accende con il nero suo colore. Come un fuoco sempre acceso arde in tutte le città, si diffonde sol nell’ombra, poi, colpisce e se ne và. Questo è un cancro che nel Sud fa svanir tutte le attese si arricchisce con il “pizzo” ed a tutti da … Continua a leggere

Anni di piombo

Senti, senti cosa dicono i giornali tanti giovani incoscienti stan volando e senza ali. Voglion, con il loro credo, dare un cambio in società perchè sembri meno inerme e non susciti pietà. Ma chi ha detto: ” divulgate il mio pensiero, con le bombe e non il fiato noi l’Italia cambieremo” ? E così ti spunta fuori che può esser … Continua a leggere

L’Indulto

“Le tasse aumentar dobbiam su tutto l’altri han tolto la sete col prosciutto e per ristabilir l’italico Bilancio si tassan tutti così l’Europa aggancio. Poi, all’occhiello mi metterò un fiore che chiamerò “indulto tricolore”. Le carceri eran troppo piene tutti fuori “innocenti e iene”. “Facean una vita non normale, sempre litigi e scontri a farsi male” Purtroppo, sono pochi quegli … Continua a leggere

Belzebù

Esisteva in un grande borgo un giovanotto sottile e un pò gobbo, lo chiamavano tutti maestro perchè aveva cultura e gran estro. Poi, un giorno una luce solare fuori lo mise dalla Normale e gli diede, senz’altra pena, della politica la classica vena. Pian piano e con passi prudenti si fece largo e notar dai potenti che tra le mani … Continua a leggere

La campagna elettorale

S’apprestan l’elezion son tutti pronti belli, brutti, intelligenti e tonti Sembran seri, sicuri anche sapienti esser sapranno anche poi vincenti ? Perchè a parole lo son con maestria e sono ricchi d’idee e di fantasia. “cosa pensa di fare quando eletto non può certo soltanto dare aspetto ?” << io mi presento con la mia cultura per impostar una linea … Continua a leggere

I deputati

<< L’elezioni finite sono alfine siam stati eletti con un solo fine, cambiar le cose dalla A alla Zeta e farle trasparir come la seta. Tutte le cose che s’eran programmate le applicheremo un pò pianificate, un po alla volta senza mai ferire ma le faremo a tutti digerire. Anche se poco invero conosciamo applicheremo quello che pensiamo siam stati … Continua a leggere

Il ribaltone

Dopo lustri, diatribe e tanto affanno andaste al potere con l’inganno, ribaltoni, furbate, forti spinte per inventar governo a larghe tinte. Non contenti, però di ‘sta vittoria metteste mano a tutto “per la storia”. Inventaste pensando a un maleficio “niente più spot per la par condicio. Non deve apparire chi ha conflitti ed interessi anche ben più fitti”. Lo scopo … Continua a leggere

Il cavaliere

Quello che scrivo adesso fa parte di un periodo complesso dove un imprenditore un pò vessato scelse di scend’in campo amareggiato. Era tempo dei processi di “mani pulite” e andava a casa chi le aveva colorite anche Bettino legato da amicizia fu dichiarato “reo” dalla giustizia. Così Silvio al rifiuto d’altri “attori” bevve quel calice che non avea sapori si … Continua a leggere

Il prof. di sinistra

Nella sua vita, intensa e laboriosa, vedea la destra a dire poco odiosa e in tempi andati non ancor sospetti ne segnalò vizi, angherie e difetti. Ora è pulito, come in zona franca però arraffa a destra e pure a manca. E’ attento alle incertezze del lavoro ma chiede i pagamenti di straforo. Sensibile al valore progressista esige un nero … Continua a leggere

I fatti di Catania

I loro sogni vedono traditi rompon lavabi e segnano graffiti dove c’è scritto con bella grafia: “10, 100, 1000 Nassiria” Questo non è tifo è malavita riunita a forza come calamita che forma “il branco” e urla forte “poliziotti feriti o meglio a morte” Bombe, schiamazzi, confusione sperando d’avere la visione d’un poliziotto che nel parapiglia appaia per dare via … Continua a leggere