Riflessioni sul tifo

Quello che, nel calcio oggi succede è solo colpa di chi comanda ma non vede, di chi non pensa prima, che un incontro tra poliziotti e ultras sarà uno scontro. Oggi l’ultras non segue altra pista, vuol vivere il tempo da protagonista: “vado allo stadio con grande euforia e nessuno fermar può questa magia”. Tutti dicevan l’ultras è rischioso. Ma … Continua a leggere

Baraonda

Programmi, interviste, gran casini con la presenza dei soliti burini che pensano d’essere i padroni d’una TV che parla di..palloni. Ogni domenica tutti noi si vede solo il dio calcio e in altro non si crede, per entrare in diretta nello stadio. basta accender la TV o la radio. Qui dei saccenti, con far da soloni ti dicono tutto dei … Continua a leggere

La guerra di Busch

Un pensiero mi sovviene quando sento “Sia la guerra” “Carpe diem” è proprio vero “del doman non v’è certezza” Sì l’America da il là a momenti molto tristi: “per la libertà si và” e richiama i riservisti. Tutto questo, quando inizia non si sa dov’è la fine ma ben venga e con dovizia per ricostruir rovine. E chi sono quei … Continua a leggere

Ground Zero

Che orrore, che tragedia quel settembre ci ha donato siam saltati sulla sedia trattenendo pure il fiato. Come in film abbiam guardata ogni scena con sgomento “degli aerei in picchiata nell’acciaio e nel cemento”. Poi dei grattaceli immensi sgretolarsi sotto il fuoco e dei fumi molto intensi liberarsi poco dopo. Ed ancor la vista orrenda proiettata a tutte l’ore della … Continua a leggere

La befana

La vecchietta che ci appare col suo fare vagabondo a gennaio torna a scaldare dei bambini il dolce mondo. Curva, brutta, senza denti grande amor però lei tiene, in silenzio e senza suoni nelle case ogni anno viene. Sulla scopa ai quattro venti tra saette, piogge e tuoni porta doni e fa contenti solamente i bimbi buoni. Mentre agli altri, … Continua a leggere

La mia vita

Gioventù una cosa bella il problema è starci in sella, cavalcar cavalli bianchi senza mai mostrarsi stanchi. Viver da protagonisti e, mai seri, soli o tristi. Si da giovani si è ingordi, vanitosi e molto sordi. Guai se in noi entra il pensiero di respingere il guerriero che da dentro urla e freme, lo seguiamo nella speme di un futuro … Continua a leggere

L’affido

Lo spettacolo abbia inizio e si accenda la TV tanto, ormai è sol per vizio che il pulsante mettiam giù. Ma la scena che ci appare con frequenza inaudita è dei bimbi come un mare che lasciar stanno la vita. Con in viso tanti insetti affamati, tristi e sporchi succhian delle mamme i petti con le lacrime negli occhi. Quello … Continua a leggere

il buio

Dorme il mondo con suoni lontani, dorme il mare coi lenti suoi flutti solo io non dormo ed aspetto una luce che mi spieghi i “perchè”. aro

la famiglia Busch

All’Iraq si fa la guerra e Saddam messo in prigione, pria gli dan la rivoltezza e poi, giù, l’impiccagione. Con quest’atto, si è voluto metter fine ad un tiranno forse poco benvoluto, ma poi ucciso con l’inganno. La ragione ? Lui da solo costruite avea le armi che l’America per “aiuto” gli vendeva da tant’anni. Per Saddam la guerra all’Iran … Continua a leggere

Il cavaliere al colle

La sinistra è troppo forte e niente più la può fermare così Silvio s’è stufato e non vuole più aspettare. Dopo cinque e lunghi anni di comando prediletto: “per i brogli fui fregato” ed a questo non ha retto. Ma le schede già contate danno il risultato giusto e lui, ora vuol donare al Quirinale il proprio busto. Per conferma … Continua a leggere