Renzo & Lucia all’inferno

Renzo, di Pisa, ch’era in nell’inferno
aspettava ‘on anzia la Lucia
pe’ capire “oh scherzo di natura
perch’era nato dramma da ‘na fia”.

Ma tra tutte le razze der peccato
ai livornesi la pancia un ni si regge
e trattenendo tutto pur’ ir fiato:
“ attenzione ‘he partono scurregge”.

I diavoli, di tutto a conoscenza
diano alla protezione: “mett’in moto,
fai sgombrà’ ’r rione dell’Ardenza
chè sta per arrivà ‘r terremoto”.

Bertolaso, ch’era dietr’ all’incendi,
chiama i suoi fidi dentro ‘r mega ufficio
e, dopo aver promesso gli stipendi ,
prospett’il danno di vesto malificio.

Chiama a raccolta anco i riservisti
preparandoli a vell’odissea.
Nessuno n’avea mai tanti visti
e si ‘he c’era stata una marea.

In mezzo ai peccatori però appare
una donna da il bel portamento
‘he dice a Satana: “ ‘ompare
io so ‘om’affrontare vest’evento.”.

  -Io vengo dar regno dei prescelti
ndove s’insegna amore e non la guerra
bisogna ‘onvince’ i livornesi:
“i pisani ‘un sono un male in terra”.

  -Bisogna portalli a Montinero
e benedili cò’ in testa ‘na corona
non con l’acqua santa della ‘hiesa,
ma cor vino bono di Morrona”.

   – E quando son briai e benedetti
s’an d’affaccià co’ le chiappe in mano
e devono urlà ‘ome cantor provetti:
“la scurreggia da me vada lontano”.

  – Gli Arnaioli, devono d’andà dar Civili
a bere il ponce a vela in su’la strada
e urlare, a buoritto ma virili:
“l’odor di merda cor vento se ne vada” .

   – Così si porrà fine a ‘na vicenda
‘he si protrae da tanti e tanti anni
e ‘he ner tempo ha provo’ato
danni, feriti, insulti e molti inganni.

Ma all’inferno l’aria ormai era tesa
e ai livornesi non reggeva ‘r gonfiore
‘osì il sisma ebbe ‘na forma estesa
e fino a Vada ci fu grande terrore.

Tutta la ‘osta ebbe uno tsunami
e pure Bertolaso ch’era pronto
dovè’ confessà’: “ in vesto caso
de le scurregge non avevamo ‘r conto.

I pisani, conclusa vesta fase
non vollero apparire chi soggiace
e dissero: “volete morti nelle ‘ase ?
Fate pure, tanto a noi non spiace”.

I livornesi offesi, in modo indegno,
giurarono veleno a vella corte
e si trovarono uniti ‘on impegno
a tenè i pisani … lontani dalle porte.
aro

Renzo & Lucia all’infernoultima modifica: 2007-08-25T10:05:00+02:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo