La vecchiaia

Quando scopri una saggezza
che di certo non ha uguali
attenzione è la vecchiaia
che procura tutti i mali.

Sentirai fievole il raggio
che splendeva prima in petto,
e senza più grande coraggio
darai fine a ogni progetto.

Lo scenario che ci attende
non è bello, è molto triste
mutandoni, flebo e bende
e badanti a piè di liste.

Non si sfugge a questa sorte
e anche se molto dispiace
prepariamoci alla morte
dando all’anima la pace.

Ci può esser altro aspetto
per cambiar la conclusione
esser noi cò’ un solo gesto
a dar fine alla questione.

Non da giovane e mordace
quando ancora godi il mondo
ma da vecchio ed incapace
pria che giunga l’altro sfondo.

Si è vero nulla cambia,
il finale è sempre uguale;
ma se anticipi la morte
non ti spegni a vegetare.

Ed allora io ancora spero
duri a lungo questa festa
poi, se non sarò più vero,
un sol colpo … nella testa.
aro

La vecchiaiaultima modifica: 2007-09-09T11:30:00+02:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo