“Anno zero”

Santoro espone le sue idee
con chiarezza ed onestà,
gli si deve dare un premio,
non dimostra ambiguità.

Lui, in fondo non nasconde
le sue tesi e i suoi concetti
e ci mette anche la faccia
al contrario degli inetti.

Tra i politici, si sa,
questa cosa non avviene,
la bugia, nel loro mondo,
sta di casa e gli appartiene.

Onore quindi ad “Anno zero”
che, in un paese di vergogna,
sfila il tappo e toglie il nero
ch’è racchiuso nella fogna.

Io, che sono qualunquista,
ma mi sento un poco savio,
dico BASTA al golpe fascista
e a Santoro dico BRAVO.
aro

“Anno zero”ultima modifica: 2007-11-10T09:10:00+01:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo