Berlusconi e il nuovo partito

Era ora, è nato, è nato,
dopo attese e paroloni,
un partito governato
pensa un po’, da Berlusconi.

Conosciamo anche il nome
“popolo delle libertà”
che vuol dire un poco come
“qui può entrar pur l’onestà”.

“Qui si è liberi di fare,
senza ombre o dei sospetti,
tutto quello che ci pare
basta stare un po’ coperti”.

“Non faremo altri errori
specie se staremo soli”
così Silvio ha dichiarato:
“siamo qui per i valori”.

“le mie aziende ho sistemate
e ai processi son scampato,
per l’Italia sono il vate,
farò splendere lo stato”

“Prodi troppo ha governato
ma blindato e con catene,
il paese ha rovinato
troppe tasse e tante iene”.

“Son maturo e pur capace
di capire chi è che raglia.
In politica il mordace
vince sempre la battaglia”.

“Se Romano resta ancora,
mi rimangono le bucce.
Ormai, ho tempi molto brevi
pria di andare … con le crucce”.
aro
 

Berlusconi e il nuovo partitoultima modifica: 2007-12-25T06:55:00+01:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo