vedi Napoli e poi…muori

Adesso provo, a raccontarvi in rima,
una storia immonda e senza stima.
C’era una volta un paese rigoglioso
che, all’improvviso divenne …vergognoso.

La sua sfortuna si deve alla “pigrizia”,
con cui si muove la dea della giustizia.
Così, puntuale, il destino ha inviato
l’ultima piaga ch’è “un corpo di reato”.

Nella città del sole e l’allegria,
purtroppo governa gente di follia,
così è accaduto un evento strano,
la spazzatura non ha più un vano.

Si trova per le strade, in ogni dove
e, ogni giorno, nuova ce ne piove,  
così il governo, intervenendo DOPO
ha inviato un generale per lo scopo.

La colpa di questo triste caso
è di chi non vede oltre il proprio naso.
I politici che in questa regione,
son privi d’intelligenza e cuore.

Il governatore, Bassolino il fiero,
ha fatto del paese un cimitero,
in quattordici anni di governo,
a questo paradiso ha dato inferno.

Russo Iervolino sindaco all’antica:
“non c’è da preoccuparsi, non si muore mica”
accusa i capi, un tempo suoi colleghi
e ogni sua colpa vuole che si neghi.

Ma la più alta di tutte queste menti,
vede candore con i mulini ai venti;
aveva programmato, che in futuro:
“Napoli sarà monda e in un ambiente puro”.

Il suo nome è Pecoraro Scanio
che ha pontificato e non invano:
“niente inceneritori voglio aria pulita”
(intanto, siti abusivi per la malavita).

Ha sempre messo bastoni tra le ruote,
per convincere tutte le menti vuote
che i soldi dall’Europa già indetti
dovean servire per i suoi progetti.

Questo “idealista” , stolto don Chisciotte
che merita “mazziate” e tante botte,
ha fatto diventar VERDI di bile
chi ha dato il voto al sole che ride.

Così in attesa di nuova dirittura, 
Napoli è colma di altra spazzatura
e i cittadini, stanchi d’esser miti    ,
fan la rivolta per la diossina ai siti.

La realtà, or che ogni sogno è perso,
denuncia il momento con un famoso verso
adattato al dramma che si vive fuori:
“vieni a Napoli, così poi presto muori”
aro

vedi Napoli e poi…muoriultima modifica: 2008-02-08T17:35:00+01:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “vedi Napoli e poi…muori

  1. Ciao, ci siamo commentati mesi fa, poi ho perso il tuo blog ma ora navigando nel mio ti ho ritrovat e mi fa sempre piacere leggere le tue filastrcche 🙂
    x nn perderti più ti aggiungo alla mia lista contatti, spero nn ti spiaccia 😉
    La nascita della vita è bellissima, sei brvissimo 🙂

I commenti sono chiusi.