Un desiderio poco regale

Questa rime, di miseria umana,
son per l’erede di una stirpe rara,
dove il bon ton è di casa ed è regale
e Londra city n’è la capitale

Carlo, principe dalla figura grigia,
amava una donna vecchia e bigia
ma, per far contenta la madre regina
avea sposato Diana “la divina”.

Sarà cretino, per non dir coglione,
il discendente del re cuor di leone,
ch’avea la testa piena d’altre voglie
e trascurava la bella e cara moglie ?

Materia grigia zero, sol pappa di ricotta,
corteggiava Camilla e la sua “potta”
confidandole da sovrano deficiente:
“sarei felice di farti da assorbente”.
aro

Un desiderio poco regaleultima modifica: 2008-03-25T09:04:56+01:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Un desiderio poco regale

  1. Meravigliose!! ah ahah! e comiche anche!!

    Ma nn hai mai pensato di pubblicarle…farne un libro cioè?

    è sempre un piacere venirti a trovare, ancora complimenti
    tal.

I commenti sono chiusi.