La confessione

Questa forma di condono
è per chi spera nel perdono
e svelando ogni reato
vien mondato dal peccato.

Per aver liberazione
da brigante o fannullone
devi dire a un sacerdote:
“sono rosse le mie gote”.

“son pentito e mi sottraggo
dal diavolo e il suo fango
voglio vivere protetto
sol di dio, sotto il suo tetto”.

T’imporranno penitenza
per risolver la “vertenza”
recitando ave maria,
padre nostro e così sia.

Ora l’anima è pulita
linda, bianca, garantita
e ti sentirai vicino
alla casa del divino.

La preghiera, però chiesa,
non dev’essere mai intesa
un baratto del perdono
non è giusto, quella è un dono.

Chi invoca ha la sapienza
della fede, ha conoscenza
e non può pensare a un rito
per pulirsi del “proibito”.

Altrimenti avremo certo
tanti “assolti” di concerto,
ma se prega un “non cattivo”
poi, avrà “bonus in attivo” ?
aro

La confessioneultima modifica: 2008-05-10T07:01:55+02:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo