Grillo e le “dichiarazioni”

Grillo, con quello che guadagna indicando soprusi e vessazioni sparla soltanto di chi “magna” ma nasconde le sue “dichiarazioni”. Con gli urli maniacali a Veronesi e ad altri “compagni di merende” parla dei loro soldi di già presi ma non di quello che al popolo lui vende. Certo gli altri diventano più agiati facendo che il genio non si perda … Continua a leggere

Il mercato del giovedi

Anno Zero, in onda il giovedì, è diventato un sito di mercato dove a turno urlano da lì        giornalisti o l’ospite invitato. Hanno scoperto tutti che coi vaffa grillo ha costruito un suo “potere”    ed ora, sapendo quanto arraffa, lo copiano, sperando poi di avere.        Il primo che ha parola è quel Travaglio saccente da gran tempo e … Continua a leggere

Superpippo

Il campionato oggi è finito e la Champions data ai venti, ma un saluto ed un invito vada a Inzaghi dai presenti.   Chi dai monti, chi dal mare e chi resta nella city un augurio vogliam farti tutti insieme ancora uniti. “Grazie, grande superpippo per quest’anno di gran “vena”, vai in vacanza in posto fico e dimentica ogni pena”.    … Continua a leggere

Viva l’Inter

Sei arrivata infine al tetto e ogni angoscia cancelliamo;       brindiamo allo scudetto        e con tre Urrà, ti celebriamo.    Il primo và a Ibrahimovic     lui è il re di questa corte ha dimostrato con due gol chi nell’Inter è il più forte. Il secondo va alla squadra, per la forza dimostrata           ha sofferto … Continua a leggere

Il grillo “fuorviante”

Ho letto sul giornale una notizia che mi ha fatto balzare dalla sedia il “grillo parlante” coi suoi vaffa guadagna cento volte oltre la media. Certo il furbone cavalca la protesta degli italiani più tristi e bisognosi, quello che in mente però resta sono gli insulti, molto generosi. Questa è la grande delusione ogni sua offesa è ricoperta d’oro        … Continua a leggere

Il siluro “verde”

Il pollice in giù di tutti gli italiani    ha dato a Pecoraro voti vani. In parlamento, adesso, il gioco è fatto  e lui, da fuori non si rassegna affatto. Prega i parlamentari di erigere protesta          per ritornare dentro e fare festa: “sui colori si faccia interpellanza son troppo pochi e manca la “speranza”.    “Ci sono bianchi, azzurri e … Continua a leggere

Fantasia erotica

Rutelli dopo il giorno del giudizio cercava di capir da ogni indizio, perché una sconfitta ‘sì cocente        gli fu data dalla romana gente. Voleva consegnare a donne in dono un braccialetto, bello ma sonoro, così se un uomo s’accostava ad “esse” partiva forte l’avviso Esse O Esse. Poi, si sentì dire che volea creare        anche vagine … Continua a leggere

La giusta pena

Non darei un incerto fio a chi delinque ad ogni passo ma un giudizio sopra dio, un castigo contrappasso. A chi fa furti e rapine taglierei la pelle a strisce con corona pien di spine che il dolore non lenisce. A chi stupra, lo sconforto dell’abbraccio di un caimano che gli strappi disinvolto ogni lembo attorno all’ano. Ed infine per … Continua a leggere

La confessione

Questa forma di condono è per chi spera nel perdono e svelando ogni reato vien mondato dal peccato. Per aver liberazione da brigante o fannullone devi dire a un sacerdote: “sono rosse le mie gote”. “son pentito e mi sottraggo dal diavolo e il suo fango voglio vivere protetto sol di dio, sotto il suo tetto”. T’imporranno penitenza per risolver … Continua a leggere

L’euro e la banca

Con questa perfida moneta da qualche anno si sta a dieta e qualcuno, ancor più spento, fa la fame con tormento.Dopo il venti non c’è attesa    non puoi più fare la spesa, tutti i soldi son finiti e si spera in altri “riti”.In un debito ai parenti o con altri conoscenti finché rischi ogni pudore con l’usuraio e lo sfruttatore.Se … Continua a leggere