Il “nuovo”paradiso

Un gran dubbio su che fare 
angosciò dio, per una sera,
questa volta, poi decise:
 “ sarà figlio di materia”.

Collocò “una palla” al centro
di un immenso e gran teatro
e si disse: “ora attendo
con pazienza il risultato”.

Fu così che questo sogno,
grande parte di un progetto,   
al momento del Big Bang
disse SI a quell’architetto.

Poi, aspettò che le scimmiette
scendessero dal ramo
e in attesa ancora stette
di vedere un corpo umano.

Quando apparvero i plurali
lui restò come allibito
perché vide degli uguali
fare sesso … in altro sito.       

Si perché di punto in bianco,
(tanto il tempo lui l’aveva),
vide crescere in un lampo
anche chi “diverso” era.

Per un po’ ne fu deluso,
poi, per atto di bontà:       
“aprirò il giardino chiuso,
anche ai gay, per equità”.

“Cambierò, però il finale,
non togliendoli di scena:       
se “i diversi” peccheranno       
avran subito la pena”

“Farò in modo, che stavolta,
non sia eterna la “sorpresa”
ma immediata sia la svolta:
… nella parte più contesa “  
(continua)
aro

Il “nuovo”paradisoultima modifica: 2008-06-11T09:55:00+02:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo