Il tradimento (della donna)

Se la moglie ti tradisce,
ma ti cura e t’accudisce,
pensa solo a mala sorte
che l’ha data per consorte.

Si, va bene è una sciagura
ma ricorri a una congiura
ricordando: “la vendetta
è quella fredda, senza fretta”.

Metti in moto la tua vena
e riprenditi la scena,
dando pane per focaccia
affinché la bile taccia.

Se scoprirà le tue “imprese”
non cercare delle intese
dille solo “porca boia
ti è piaciuto far la troia ?”

“Sappi, pure che quell’atto
pel marito è un triste fatto
e se ricambia quel tuo “vizio”
la vendetta è solo inizio”.

Quando il tempo col suo segno
poi le toglie l’altro “impegno”
e ritorna a far le fusa
allontanala con scusa.

E con calma; “ sei ormai vecchia,
la tua pelle è vizza e secca
io ho bisogno per la tresca
… carne giovane e più fresca”.
aro

Il tradimento (della donna)ultima modifica: 2008-08-07T08:54:58+02:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento