La verità di Prodi

Adesso vi racconto i giorni grigi,
vissuti all’interno di palazzo Chigi.
Questa è la verità che non nascondo
e tutto quadra, anzi chiude il tondo.

E’ accaduto e non lo avrei pensato
di dare un nuovo stop al mio mandato;
la causa è il solito “aiutino”
che ogni volta viene da un cretino.

“il PD da adesso corre solo,
da tutti gli altri prenderà il volo,
con Silvio mi voglio confrontare
senza estremisti ch’è meglio rifiutare”

Questo all’interno ha scatenato liti,
con ansie e disaccordi mai sopiti,
io con cipiglio ho sempre mitigato
ma nulla poi ho potuto contro il fato.

Un giudice, emerito incosciente,
ha fatto arrestare la moglie di Clemente.
E, intanto alla Sapienza hanno fischiato
il papa, come un nemico dello stato.

Così Mastella in tutto quell’inferno
ha ritirato l’UDEUR dal governo
ed io pur conoscendo il risultato
ho posto la fiducia pel mandato.

Poi, mi son dimesso, per orgoglio
e d’ogn’incarico mi sono reso spoglio
dando ai miei alleati una lezione:
“non si governa con questa confusione”.

Ho sopportato male questa gente,
ma il mio carattere rimane da vincente,
infatti ora, in pensione, son convinto
che a fare il nonno … alla fin fine ho vinto.
aro

La verità di Prodiultima modifica: 2008-08-17T09:47:00+02:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento