Il diluvio

Continuando la leggenda
di un gran dio protagonista
vi racconto una tragedia
di cui ancora fu l’artista.

In un mondo di corrotti
grandi ladri e peccatori
lui chiamò noè all’appello
e gl’impose i suoi fervori:

“Il peccato è il solo vanto
di questo popolo incosciente
farò piover così tanto
d’annullar chi non si pente”.

“Manderò tant’acqua in terra
per un tempo non finito
affogando questa serra
e chi vive senza rito”.

E gli disse: “fai una barca
molto alta, senza uguali
quindi metti dentro l’arca
ogni coppia d’animali”.

“Poi fai entrare la famiglia
coi tuoi figli e moglie attorno
e sigilla col catrame,
poi, io allago questo mondo.

Quando tutto fu finito,
e fatta entrare la famiglia
noè chiuse quel gran nido
aspettando il parapiglia.

Furon giorni di tragedia
senza mai vedere nulla
solo acqua a lungo raggio
e la barca a far da culla.

Poi fu quiete e per saggiare
se il terreno fosse netto,
la colomba mandò fuori
e lei tornò con un rametto.

E così fu ultimato
il castigo del divino
che sterminò con … un reato
il suo popolo burino.
(continua)
aro

Il diluvioultima modifica: 2009-01-02T11:48:00+01:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento