Un accanimento poco divino

È la chiesa il chiaro mostro
che purtroppo abbiamo in seno
ha drogato con l’inchiostro
e colpisce col veleno.

E così Eluana Englaro
sopravvive al suo destino:
“solo dio le ha dato vita
e può toglierle il respiro”

Questo dio tanto acclamato
o papa, preti e padri inetti
ogni giorno toglie vita,
a incolpevoli e bimbetti.

Loro sono in piena vita
sani e belli, senza freno,
se son figli di un divino
perché dargli il male estremo ?

A chi è una larva umana
senza vita, il capo chino,
invece NO, ancor non basta:
“non si tolga quel sondino”.

O falsi e inetti imbonitori
che esortate amore e pace,
sia vergogna per gli onori
solo al morto che vi piace.

Proponete fede e amore
percorrendo altro sentiero.
Dando credito al dolore
anche dio sarà più vero.
aro

Un accanimento poco divinoultima modifica: 2009-01-22T11:41:00+01:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento