Pasqua

Il divino sul trapasso,
disse a tutti: “non temete,
con la morte fate il passo
verso il dio in cui credete”.

Così l’anima ebbe vita
con un suo valore annesso:
“E’ lo spirito non il corpo
che si eleva nel decesso”.

Questa frase molto audace,
esaltò il suo apostolato
perché oltre amore e pace
dava un “dopo” assicurato.

Ma il giorno della fine
nel vederlo sulla croce,
si pensò a un verdetto truce
per far spenta quella voce.

E nessuno ebbe il sospetto
che la gloria (da copione)
iniziava da quel “letto”
con la sua “resurrezione”.

“Tradizione, infatti, vuole
che il corpo il terzo giorno
non ci fosse nel sepolcro
e nemmeno lì d’intorno.      **

Che successe a questo cristo ?
Ci fu scritto con fervore,
che tornò nella sua casa,
da suo padre, il creatore”. **

La curata esposizione,
anche se dolce chimera,
una cosa certo dona
grande festa, fino a sera.
aro

** da: “evoluzione di un pensiero”.

Pasquaultima modifica: 2009-04-12T09:57:00+02:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento