Il fattaccio

Anche tardi e un po’ a rilento
vi racconto di un evento
che una sera, per malia
ferì Silvio per la via.

Il buon Silvio, a molti inviso,
fu colpito forte al viso
da un emerito incosciente
un po’ labile di mente.

Ma un “veleno” senza scampo
nacque in Internet in un lampo
e come un fiume in fase piena
gli accostò voci di iena:

“Viva il duomo e chi lo scaglia
dieci, mille di Tartaglia
possa il leader Berlusconi
andar via dai miei marroni”

Ora io dico a questi “geni”
che osannano quei temi,
ma lo avete visto il volto
di quell’animo contorto ?

Con lo sguardo inebetito
gli occhi fissi da bandito
lui pronuncia appena dentro
“ma che bello, ho fatto centro”.

Poi sperando nel condono
chiede subito perdono
e confida a sua emittenza
che gli manca la sapienza.

Silvio dunque è stato offeso
da un scemo senza peso
che ha pensato con furore
di mandarlo al creatore.

Ma la mano degli sfregi,
ha mandanti e nomi egregi,
da Di Pietro il più accanito
a Beppe Grillo col suo sito.

Voi mettete a repentaglio
una vita per Travaglio
inneggiando, dopo in coro,
ad Anno zero con Santoro.

Ecco, allor se amate il ghigno
e l’azione del maligno
date pure il vostro volto
p’arricchire il Club “Lo stolto”.

Affrettatevi all’ ingresso
non necessita permesso,
basta solo una stronzata
e la fama è … esagerata.
aro

Il fattaccioultima modifica: 2009-12-24T09:21:00+01:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento