FIAT … voluntas dei

Quella che vi racconto adesso
è la storia di un uomo di successo
che vide realizzato il sogno fatuo
di diventar famoso con le auto.

La FIAT lo volle in questa ditta,
perché in declino, un poco derelitta
e lui divenne l’amministratore
convinto di ridar fede e splendore.

All’inizio chiese l’aiuto dello stato
perché altrimenti avrebbe licenziato,
poi di recente e senza alcuna “grana”
volse i suoi occhi all’auto americana.

Avuto un successo inaspettato
grazie all’aiuto di Obama il colorato,
con un fare da leader efficiente
parlò chiaro a sindacati e gente:

“Ora è tempo di crisi e di patemi
ma dobbiamo risolvere i problemi;
le auto dei tempi degli Agnelli
son fuori moda, ci vuole altri modelli”.

“L’auto d’oggi dev’essere adeguata
ad una concorrenza esasperata
quindi da ora andremo sul mercato
con esemplari da vero mozzafiato”.

Ma ecco che dal cimitero
rivede luce il modello desiderio
e così per la svolta e il nuovo evento
mette in strada la nuova… cinquecento.

Poi, visti i risultati del processo
e sempre più desioso di successo
cosa progetta e dopo ne comanda ?
L’auto moderna:… “e voilà la panda”.

Ora con le vendite scemate
comincia a pensare ad altre strade
ed ecco il lampo: “certo questi guai,
son causati soltanto da operai”.

E col fare guappo da padrone
ai sindacati chiede l’occasione,
presentando la cura con sussiego:
“si fa così oppure addio all’impiego”.

E perché l’idea sia più geniale
propone un referendum iniziale
ma con il veto alla democrazia:
“se vince il NO la FIAT porto via”.

Stamane, sentito il risultato,
un SI vincente ch’era già scontato
io mi son detto: “ma questa faccia a mulo
per quanto ancora ci prende per il …culo ?”.
aro

FIAT … voluntas deiultima modifica: 2011-01-15T20:00:00+01:00da ninniromeo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento