I “nuovi mostri”

Ho notato un altro danno avvenire oggi in TV interviste non a star ma a assassini o poco giù. Questa danza ormai sfrenata rende divi i delinquenti e li copre di tant’oro, son gli eroi di questi tempi. Se vuoi diventare Vip devi uccidere e negare        per poi chiedere perdono in interviste milionarie. Il messaggio che ci arriva non … Continua a leggere

“Il Fatto” oggi

Caro Biagi sei andato, in silenzio e tanto stile, e con classe hai castigato il sopruso di quel vile. Chi avrebbe mai pensato che, quel “bulgaro editto” si sarebbe rivoltato     contro un padre derelitto ?    Furon subdoli alla RAI, dei ruffiani ad ogni costo: “Biagi è vecchio, basta ormai e ti rimossero dal posto. Ed il capo, il “duce” Silvio, … Continua a leggere

Il caso Cogne

Qui si tratta un vero dramma.  Siamo al nord, un bel paesino, dove “dice” che una mamma ha ucciso il suo bambino. Lei si difende dalle accuse: “i vicini pien di ire avean forse delle scuse per uccidere e sparire”. Il PM senza dubbi  sull’autore di quest’atto:    “fu la mamma pei disturbi  a determinare il fatto”. “Nell’istante in cui infliggeva, … Continua a leggere

Il Guardasigilli

Ora è tempo di urli e di schiamazzi così in Italia si fa politica seria; Mastella è “fuori” dai terrazzi e promette a destra e manca la querela. Dopo aver promosso l’indulto tricolore che ha dato ai carcerati tanti aiuti, si è convinto dal midollo al cuore che tutti i giudici devono “star muti”. Non si devono difender dagli attacchi … Continua a leggere

L’amico del Guardasigilli

Ora è apparso un indiziato, di Mastella amico e mente, è indagato dallo stato per sospetto di tangente. L’alleato calabrese è un imprenditore scaltro, che procura, dalle imprese, contributi e qualcos’altro. Lui si chiama Saladino, ma non è quello feroce, è un omone più piccino che, però, ha grande “voce”. Sta provando, con Mastella, a mandar via dalla sua sede    … Continua a leggere

La “disperazione”

La mia vita è da dannata e non sono benestante vivo sempre per la strada e “la do” per il contante. Mi rifiuto di pensare sono priva di decoro        qualche dose per sniffare e poi “scopo per lavoro”. Poco prima della morte la mia mamma mi diceva: “Studia e impara, che la vita non è mai troppo leggera. “Quando … Continua a leggere