la vittoria di Pirro

Nell’annuncio ai risultati e i disordini scoppiati c’è da fare riflessione sopra tutta la questione. Perché adesso l’occasione di far fuori quel “furbone” e non attendere sereni altri eventi coi veleni ? Si doveva stà’ in attesa di una fase ancor più tesa aspettando giorno e sera che la causa fosse vera. Che verrà siatene certi, ‘ché nessuno degli esperti … Continua a leggere

la sconfitta del…pirla

Il governo ha resistito al corale e chiaro invito del “nemico” in parlamento che voleva Silvio spento. Certo questo risultato si consegna ad uno Stato così pieno di problemi da istigare agli anatemi. Fini ha dato all’avventura una linea molto dura garantendo il risultato, ma trovandosi beffato. Un competente del settore non proclama a tutte l’ore Berlusconi ormai è finito … Continua a leggere

Così è … se vi pare

Certo è strana una nazione dove un uomo prepotente vuole imporre la nozione: “senza soldi non sei niente”.Diamo onore a questo genio che ha “acume” come pochi, ma cerchiamo di studiare anche gli altri più mediocri.Giro il volto verso destra, e le “cazzate” d’ogni giorno, mi sconvolgono la testa, vado via senza ritorno.Poi mi volgo all’altra parte non c’è niente che collima, i più … Continua a leggere

L’Elettore di sinistra

Amava la sinistra non corrotta e criticava di destra la pagnotta con tanto amore e gusto sopraffino viveva pel PSI e il suo Bettino. Poi, Di Pietro inquisì l’eletto “garantisco che Craxi è scorretto” tangenti, corruzioni mai così e lui prese il volo dal PSI. Negando l’inquisito poco onesto a tuffo si buttò sul Manifesto. Il PICCI cambiò in PIDIESSE … Continua a leggere

Auguri al governo

La politica, oggi, ha odor di delinquenza, e tutti voglion sedere a quella “mensa”; sinistra, destra, centro, ci son tutti, parlan virtuosi ma sono FARABUTTI. Alcuni ministeri, da cambiare, agitano l’acque come si fosse in mare, per non rendere visibili interessi che hanno di soppiatto, o coi “permessi”.   All’Economia c’è Paolo Schioppa che continua a far gaffe d’ogni sorta ha … Continua a leggere

TV e politica

Alla RAI c’è una regia che si chiama CDA, a tutti impone la bugia: “non diciam la verità”. Rai uno è del governo che la istruisce con dovizia, deve dir sempre in eterno: “chi comanda è una delizia”. Rai tre è sempre stata un baluardo di sinistra, è da sempre consigliata: “niente sconti all’altra pista” Rai due è su una … Continua a leggere